igo

SE LA QUALITÀ AUMENTA, LA BOLLETTA DIVENTA MENO PESANTE!

Articolo pubblicato in: Ambiente e territorio

umido

Il comportamento virtuoso dei cittadini di Vigodarzere aiuta l’ambiente e fa diminuire i costi di smaltimento.
Il giorno 28.11.2017 alla presenza dell’Assessore all’Ambiente Elisa Cavinato, presso il Centro Biotrattamenti di Camposampiero sono stati eseguiti i prelievi dalla frazione umida e dalle analisi-  pervenute in Comune il 3.1.2018 –  è emersa  una percentuale di rifiuto umido non compostabile pari allo 0,8%, in diminuzione rispetto all’ottimo risultato del 2016 quando la percentuale di non compostabile era stata  dell’1%.

“Sono particolarmente fiera dell’”anima verde” dei cittadini i quali vengono premiati con una riduzione della bolletta dei rifiuti in quanto il calcolo complessivo dello smaltimento dell’umido prevede un costo di 75 euro per tonnellata e una maggiorazione di 1,5 euro per la percentuale di rifiuto non compostabile. Più è alta la qualità e  più si abbassa il costo in bolletta, in quanto la maggiorazione di 1,5 euro viene calcolata sull’umido non correttamente conferito. A Vigodarzere gli abitanti sono “ecocentrici” e lo dimostrano i premi ricevuti nei primi due anni di mandato.

In allegato: Rapporto di prova analisi umido.

FILE ALLEGATI: