PROPOSTE DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE

...

30/07/2019

Le proposte di legge sono 3 ed approcciano questioni apparentemente slegate (la salute, il credito a carattere regionale e la democrazia diretta) che in realtà propongono una soluzione sinergica a problemi generali della comunità regionale parlando tutte di diritti fondamentali.
Sostanzialmente:

  • la PdL “Salute“, nel chiedere alla Regione l’attuazione di norme UE e CEDU come da art.117 Cost, stabilisce, pone la necessità di una generale attenzione alle tematica secondo le linee tracciate dai trattati recepiti.
  • la PdL “Banche” realizza anche nel Veneto il sistema di “Banche a carattere regionale” previste dalla Costituzione e dalla d.lgs. n. 171 del 2006, un sistema che esiste da 40 anni nel Trentino – Alto Adige e che ha retto alle crisi tramite il sistema mutualistico, un sistema integrativo di banche legate al territorio  che una volta a regime nel Veneto risolverà tanti problemi non solo permettendo il rifinanziamento delle imprese, ma anche delle famiglie e degli enti pubblici , oltre che una maggiore attenzione degli istituti per le realtà territoriali di tipo sociale e culturale.
  • la PdL “PEC” semplifica la procedura per la proposta di legge di iniziativa popolare del Veneto introducendo la PEC come mezzo di sottoscrizione, e così facendo realizzerà una maggiore partecipazione democratica oltretutto sgravando i Comuni della maggior parte del lavoro connesso a queste iniziative.

Ulteriori informazioni  qui